GetCOO

Palazzo del Consiglio dei Dodici

Il palazzo ha cambiato nome nel tempo a seconda della magistratura che ha ospitato: da palazzo dell'Archivio e della Cancelleria nel medioevo a palazzo dei Priori dopo la conquista fiorentina (1409) a palazzo del Consiglio dei Dodici quando passò nelle mani dell'Ordine dei cavalieri di Santo Stefano; il Consiglio dei cavalieri di dodici membri scelti era infatti un organo decisionale dell'Ordine.Sul finire del Cinquecento il palazzo venne ristrutturato dall'architetto Pietro Francavilla (autore anche quale scultore della Statua di Cosimo I davanti al vicino palazzo dei Cavalieri), che lo uniformò agli edifici circostanti per altezza e stile delle docrazioni di gusto tardo-rinascimentale.



image