GetCOO

Palazzo delle Poste e Telegrafi

Nel 1930 venne decisa a Grosseto la realizzazione del palazzo delle Poste e Telegrafi, la cui progettazione fu affidata all'architetto Angiolo Mazzoni. Già nel 1929 Mazzoni aveva avuto allo studio la sistemazione urbanistica della città, a seguito della quale l'area sulla quale realizzare il nuovo edificio postale venne individuata nella piazza circolare allora intitolata ad Umberto I, posta fuori la Porta Nuova a nord della città storica e decorata dall'obelisco del monumento ai Caduti del Risorgimento eretto nel 1896, nella quale confluiva il principale collegamento nazionale, la via Aurelia, e intorno alla quale erano da poco sorti il palazzo del Governo e la regia scuola magistrale.



image